Perché Taylor Swift è al momento la migliore in circolazione

Taylor Swift (fonte: facebook)

Taylor Swift (fonte: Facebook)

E’ di qualche giorno fa la notizia che Taylor Swift, cantautrice americana di cui abbiamo diffusamente parlato in passato, è tornata in cima alla Billboard Hot 100, la classifica settimanale dei singoli di maggior successo negli Stati Uniti. Ma non con la “vecchia” Shake It Off, bensì con la nuova Blank Space, che grazie all’uscita del video e ad un boom di vendite è riuscita a salire in cima partendo dalla tredicesima posizione della settimana precedente. Blank Space è riuscita a spodestare dalla vetta della chart proprio Shake it off, e così facendo, Taylor è la prima artista femminile nella storia che sostituisce se stessa alla numero 1 della Hot 100.

Continua a leggere

Annunci

Affaire Eurofestival: Emma e Conchita

Conchita Wurst all’ESC 2014 (fonte: Wikipedia)

Sabato si è concluso l’Eurovision Song Contest, il Festival della canzone europea. Come tutti sapete ha vinto Conchita Wurst dall’Austria con “Rise like a phoenix”, mentre la nostra Emma, nonostante tutte le mie aspettative, si è dovuta accontentare del 21° posto, molto lontano dai primi posti della classifica. Facciamo un po’ di riflessioni su questi risultati (precisiamo però che di alcune canzoni ho visto l’intera esibizione, di altre ho visto solo il recap).

Diciamo innanzitutto che secondo me il voto del pubblico è stato abbastanza inclemente con alcune nazioni: capisco l’entusiasmo per Olanda, Svezia e Ungheria (che mi ha davvero impressionato in soli 10 secondi di riepilogo), ma non capisco come mai quei simpaticoni dei francesi, la slovena che sembra appena uscita da Frozen ed Emma si trovino così in basso in graduatoria. E soprattutto non mi spiego perché Conchita abbia ricevuto da tutta Europa così tanti punti che l’hanno addirittura portata (ma se uno è drag queen si usa il maschile o il femminile?) alla vittoria.

Continua a leggere

Novità di fine marzo

Nella mia playlist di Youtube in cui raccolgo le novità da propinarvi all’inizio di ogni mese si sta accumulando troppa roba, mi sa che è meglio presentarvene qualcuna qui.

Justin Timberlake – “Not a bad thing”

Attenzione! Questo più che un video promozionale sembra un messaggio d’amore, ma non fatevi abbindolare, perché non c’è pubblicità migliore della diffusione di buoni sentimenti. Ma diffondere buoni sentimenti fa bene al mondo, quindi possiamo dire che i mezzi giustificano il fine (sì, al contrario). Guardate il video, è davvero davvero carino, potremmo quasi azzardare che JT potrebbe ripetersi quest’anno vincendo di nuovo il premio come video dell’anno. Non vi svelo il finale.

Continua a leggere

ARTPOP: top o flop?

ARTPOP (fonte Lady Gaga – Facebook)

Concluso l’argomento Beyoncé (almeno credo), passo ora a parlarvi di un altro disco di cui avrei voluto parlarvi un po’ ti tempo fa: ARTPOP di Lady Gaga.

Andiamo subito al dunque: ARTPOP mi piace. Mi piace perché Gaga ha saputo mettere insieme due aspetti diversi dei suoi lavori precedenti: il lato divertente di The Fame e la musica elettronica esagerata di Born This Way. Vengono abbandonate le atmosfere più oscure e i messaggi significativi dell’ultimo album per avvicinarsi di più alla spensieratezza del suo primo lavoro. Si sente tantissimo il lavoro di numerosi produttori di musica elettronica (ad esempio Zedd) che hanno realizzato un sound a volte estremo ed aspro, ma che in fin dei conti ha un bel ritmo pop e che viene interpretato con leggerezza dalla signora Germanotta. Il risultato è un capolavoro dell’intrattenimento, ricco di brani di ballare, di ritmi accelerati, di momenti comunicativi e di spunti riflessivi (e anche con qualche citazione artistico-culturale). ARTPOP sembra davvero essere la forma più semplice e popolare possibile di arte.

Continua a leggere

Novità di settembre

Avril Lavigne – “Rock N Roll”

La regina della pubblicità occulta (ops… del product placement) è tornata!!! Non ci sono tante pubblicità come in “What the hell”,  ma ce n’è una talmente esplicita che appena l’ho vista ho pensato: “Non è possibile!”. Per il resto c’è poco di RnR nel video e nella canzone, tutto molto patinato e troppo pop. Poco credibile per Avril.

Continua a leggere