Alternativo

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Una foto di mio fratello, modificata per tutelare la sua privacy.

Cari ragazzi di tutte le età, a me piace molto scrivere su questo blog e parlarvi dello showbiz dal mio punto di vista, ma devo dire che anche il mio fratellone ha un talento davvero unico, anzi, riesce ad essere così pungente e sintetico tanto da invidiarlo (cioé io invidio il suo talento nell’essere così pungente e sintetico).

Comincio qui ad elencarvi alcune delle sue perle di saggezza, promettendovi di mantenerle sempre aggiornate.

– Guardando questa copertina di Adele : “Ma addò s’abbia co quere menne ra fore!!!!” (Ma dove va con il seno scoperto!!!!).

– Guardando il video de “La notte” di Arisa: “Questa è la Rihanna italiana.”. “Perché?”. “Perché è una … (poco di buono)”. Non so asolutamente da dove provenga questa sua affermazione, ma consiglio Arisa di non prenderla troppo sul serio, poiché in una sua celebre canzone cantava “Fare e rifare l’amore per ore per ore per ore”. Continua a leggere

Annunci

VMA 2012 – Parte Seconda

Diamo ora invece uno sguardo più approfondito alle nomination, in particolare a qualche categoria nello specifico.

Cominciamo con il Best New Artist: Glad you came dei The Wanted ha avuto un buon successo in America, gli 1D hanno un esercito di fan disposte a tutto per votarli; Carly Rae Jepsen ha infettato il mondo con un virus contagiosissimo, lo stesso hanno fatto i Fun, Frank Ocean è forse quello meno popolare. Secondo me i favoriti sono gli 1D, seguiti da CRJepsen, ma attenzione a Ocean, che porta forse dalla sua una maggiore qualità e che potrebbe bissare il successo degli Odd Future in questa categoria.

Best Choreography, categoria sempre molto interessante. Where have you been di Rihanna segna finalmente il ritorno di Riri ad un video con una coreografia come si deve, il moonman non sarebbe immeritato. Countdown di Beyoncé, plagio o no, ha comunque una grande coreografia, e con Beyoncé si va sempre sul sicuro in fatto di danza. Chris Brown è un altro ballerino professionista, ma in Turn up the music le movenze non sono proprio il massimo. Levels di Avicii e Dance Again di J.Lo di buon livello. Beyoncé leggermente favorita, ma occhio a Rihanna.

Continua a leggere

Ellen

Dal 12 ottobre 2011 sono diventato fan di Ellen DeGeneres, la conduttrice di The Ellen DeGeneres Show, talk show che va in onda negli Stati Uniti sulla NBC. Per farvi capire più o meno di cosa si tratta vi consilgio questi due video celebrativi: http://www.youtube.com/watch?v=OfN9TG6RYxg e http://www.youtube.com/watch?v=zw69e0BzgGM .

Ellen è una grande, è tra le donne più divertenti ed ironiche di America. Nel suo show unisce varietà, interviste, beneficenza, scherzi, monologhi, giochi, carrambate, sketch, qualche ospite si prende uno spavento… insomma è un bel minestrone. E si ride tanto.

Una prima riflessione  mi fa rattristare, perchè mentre Ellen ospita nel suo salotto Brad Pitt, George Clooney, Julia Roberts, Lady Gaga, Justin Bieber e Michelle Obama, gli ospiti dei programmi televisivi italiani o sono uomini di culutra che hanno un’aria un po’ snob, o politici urlatori, o grandi fratelli. Però adesso più ci penso e più mi vengono in mente tutte le volte che i migliori artisti italiani hanno fatto un’apparizione in tv in varietà o talk show. Ok, forse dovevo essere più corretto nell’esprimermi, sono stato frettoloso e avevo poco chiaro l’argomento, quindi siete pregati non prendere con troppa serietà questo capoverso.

Però volevo chiedervi una cosa. Con i suoi capelli biondi, la sua ironia, la sua bontà… Ellen non vi ricorda la grande Sandra Mondaini?

Certo, la signora Sandra non ha mai condotto un talk show che io sappia, si è occupata più di recitazione e conduzione… Però secondo me c’è qualcosa di simile nel loro stile.

Voi che ne pensate? Lasciate pure un commento.

Baci baci baci

PS I love you Ellen!

 

Carly Rae Jepsen

Occupiamoci ora di uno dei fenomeni pop dirompenti degli ultimi mesi: Carly Rae Jepsen.

Carly Rae Jepsen (Mission20 novembre 1985) è una cantautrice canadeseNell’estate del 2007 ha partecipato alla quinta stagione di Canadian Idol.

Ecco cosa dicono le prime due righe della voce su CRJepsen su Wikipedia Italia. Insomma questa CRJepsen ha partecipato a Canadian Idol, è arrivata terza ed ovviamente dopo ha tentato di sfondare nel mondo della musica. Dopo aver pubblicato il suo album di debutto di modesto successo, ora Carly con la sua canzoncina “Call Me Maybe” è riuscita a conquistare Canada, Usa, Australia, UK e svariate altre classifiche, Italia esclusa ovviamente, almeno per ora. Ma come ha fatto Carly a conquistare praticamente dal nulla quasi tutto il mondo? Ma ci ha pensato il mitico Justin Bieber, con la complicità della fidanzata Selena Gomez. Basta postare una foto su Twitter (http://www.justinbieberoriginal.com/justin-bieber-and-selena-gomez-on-drive/) e dire che in macchina stanno ascoltando “Call Me Maybe”, che in dieci minuti le Beliebers di tutto il mondo sanno a memoria il testo della canzone. Per supportare e far conoscere Carly, Bieber ha deciso di portarla in tv da Ellen e di farle fare da apertura per il suo prossimo tour.
Parliamo un po’ della canzone: pop allo stato puro. Senza pensieri, nulla di troppo elaborato, rimane subito impressa nella memoria e molto difficile da dimenticare, e anche il testo è propriamente pop: parla semplicemente di una ragazza che si innamora a prima vista di un ragazzo. Argomento semplice e forse anche banale, ma è questo di cui deve parlare la musica pop, altrimenti non sarebbe pop, sarebbe canzone impegnata. E per tutti gli snob che torcono il naso di fronte a questo genere musicale: a voi non vi capita mai di rimanere colpiti da una persona al primo sguardo? E allora perché una canzone non può raccontare certe storie ma deve per forza avere un messaggio?

Adesso però passiamo un po’ a parlare del video di questa canzone, che secondo me è la parte più… come dire…  “interessante” del “prodotto” (parola usata non con accezione negativa) Call Me Maybe.
In sostanza c’è lei che sbava dietro ad una sorta di David di Michelangelo ambulante tatuato. Come un’adolescente di 14 o forse 12 anni, lo spia dalla finestra e si nasconde non appena il belloccio si volta verso di lei. Il video continua con Carly e la sua band che suonano in un garage davanti al quale è parcheggiata una macchina, in modo che non li possa vedere nessuno. Scelta molto saggia, direi… Continua a leggere

Conor Maynard

Oggi parliamo di Conor Maynard, nuovo fenomeno di Youtube. Nato a Brighton, UK nel 1992, si è fatto conoscere postando sulla rete cover di brani famosi. Vi ricorda qualcuno? Semplice, Justin Bieber. Un paio di settimane fa, Conor ha pubblicato il suo singolo d’esordio, “Can’t Say No”, ed è arrivato al secondo posto della classifica inglese dei singoli.

Vabbé, ma questo sembra proprio il gemello di Justin Bieber! Però a mio parere qualche differenza c’è. Continua a leggere