Queen B: morta e risorta

tumblr_o671qhTUGE1rqgjz2o1_1280Beyoncé l’ha rifatto: dopo “Beyoncé” del 2013, pochi giorni fa ha pubblicato il suo secondo “visual album”, dal titolo “Lemonade”.

(In realtà potremmo quasi dire che Lemonade è il suo quinto visual album, visto che anche per quasi tutte le canzoni di B’Day, I Am Sasha Fierce e 4 è stato realizzato un video di accompagnamento).

A differenza del suo visual album precedente, per cui ogni canzone aveva un video a sé, stavolta Beyoncé ha realizzato un film di un’ora e cinque minuti in cui le canzoni si susseguono una dopo l’altra. Ogni canzone viene sviluppata in modo diverso (chi in bianco e nero, chi a colori, chi con Zendaya, chi con Jay Z…), ma l’idea è che Beyoncé, con le immagini e con il suo racconto sussurrato tra una canzone e l’altra, voglia raccontare un’unica storia.

Continua a leggere

Only Human by Cheryl – recensione

Cheryl_ Only Human

Cheryl – Only Human

“Only Human” è il quarto album pubblicato da Cheryl, nata Tweedy, conosciuta principalmente come Cole, e ora Fernandez-Versini (ha cambiato cognome in seguito alle sue vicende personali), che per evitare confusione ha deciso di abbandonare definitivamente il cognome.

E’ il suo quarto album, ed è diverso dagli altri tre precedenti. Abbandonato il sapore più urban dell’ultimo “A Million Lights”, Cheryl è tornata alle sue origini pop, introducendo nuovi elementi come alcuni strumenti (ad esempio il sassofono che sentiamo nel primo singolo “Crazy Stupid Love”) e sperimentando nuove sonorità. Nel disco troviamo 8 tracce di cui l’interprete è anche co-autrice, 4 scritte con l’ex compagna di Girls Aloud Nicola Roberts, e per la prima volta in un album di Cheryl non troviamo nessuna collaborazione con l’amico will.I.am. Tra gli altri collaboratori che hanno collaborato alla realizzazione di “Only Human”, troviamo Wayne Wilkins, Bonnie McKee, John Newman, Babydaddy, The Invisible Men, Greg Kurstin, Joel Compass, Tinie Tempah e Liam Payne.

Continua a leggere

One Direction – Four

Fonte: Facebook – One Direction

“Four” è il nuovo album degli One Direction, uscito in Italia il 17 novembre per la Sony Music. Come suggerisce il titolo, questo è il loro quarto lavoro, uscito un anno dopo “Midnight memories”, due dopo “Take me home” e tre dopo “Up all night”.

E’ il primo album che ascolto per intero dei cinque ragazzi d’oltremanica: conosco bene la loro lunga sfilza di singoli e ho seguito attentamente le vicende dei capelli di Zayn, che ormai è la mia fonte di ispirazione in fatto di acconciature, ma non avevo mai ascoltato per intero un loro lavoro per diversi motivi.

Continua a leggere

Chapter One, il buon esordio di Ella Henderson – recensione

Fonte: Ella Henderson – Facebook

E’ uscito da poco “Chapter One”,  l’album di debutto di Ella Henderson (come vi ho già detto nell’ultimo articolo che sicuramente avrete letto), giovanissima cantautrice inglese di cui vi ho parlato un po’ di tempo fa.

Avendovi messo i link ai vari articoli per saperne di più su Ella, passiamo subito all’analisi di questo album di debutto. E diciamolo subito: è bello.

Un album bello ed anche sorprendente, che presenta varie influenze musicali che rendono il risultato finale magari non troppo coerente, ma sicuramente piacevole ed interessante.

Innanzitutto bisogna fare i complimenti ad Ella, che a 18 canta in modo superbo, interpretando i brani con una classe magistrale, che sicuramente resisterà alla prova del tempo. E le vanno rivolti i complimenti anche per aver scritto insieme ad un gruppo di noti autori e produttori (Babyface, Ryan Tedder, Steve Mac, TMS) tutti i brani dell’album ad eccezione del singolo “Glow”. Anche il brano che presentò al suo provino per X Factor, “Missed”, è finito nel disco, proprio a dimostrazione del suo talento di cantautrice.

Continua a leggere

I Clean Bandit, un gruppo straordinario

Settembre è arrivato, l’autunno è alle porte, ed è giunto il momento di scegliere una canzone per rappresentare al meglio quest’estate appena passata. La mia scelta è sicuramente questa:

Extraordinary dei Clean Bandit, cantata da Sharna Bass: non c’è stato un giorno nel mese di agosto in cui non abbia visto almeno una volta il video in tv. Il video ambientato a Cuba, il motivo spensierato della canzone… tutto ha contribuito a creare una perfetta colonna sonora per l’estate. La massiccia promozione in tv ha poi spinto il brano nella Top 20 dei brani più venduti, dando così un seguito al grandissimo successo del precedente singolo “Rather Be”, che ha collezionato una sfilza di settimane sul podio della classifica italiana senza però mai raggiungere la vetta. In compenso però i Clean Bandit possono consolarsi con il doppio platino raggiunto da Rather Be in Italia, il terzo posto nella classifica dei singoli più venduti nel nostro paese nel primo semestre del 2014 (dietro le onnipresenti Happy e Jubel), il milione di copie venduto in Gran Bretagna e il 12esimo posto raggiunto nella classifica americana, che per il singolo d’esordio di un artista non americano è comunque un risultato ragguardevole. Continua a leggere