Considerazioni veloci sulle classifiche di fine anno

CYMcyDEWcAAHEsPCiao ragazzi, è da tanto che non scrivo, ma purtroppo sto trovando sempre meno tempo da dedicare ai miei blog. Ma visto che l’articolo che avrei intenzione di scrivere stasera è abbastanza breve, posso dedicare  un po’ di energie per non far morire il progetto di U&B.

Vorrei fare qualche commento sulle classifiche musicali di fine anno. Se volete qualche considerazione sulle classifiche britanniche, vi rimando al mio Tumblr. Qui invece vorrei concentrarmi sulle classifiche italiane, e allora vado subito all’attacco.

Classifica degli album

Vabbé, qua niente da dire, si sa quanto siamo xenofobi in fatto di album, quindi la presenza di solo un album straniero nella Top 10 non sorprende affatto. Top 10 scontata, se non per il fatto che Mengoni sia riuscito addirittura a piazzarne due, a solo poche settimane dall’uscita di “Le cose che non ho”.

CYMf6nzWYAAdjehClassifica dei singoli

  1. Roma – Bangkok: bene, molto bene, molto contento, grande canzone.
  2. El Perdon: ok, Enrique Iglesias lo conosciamo tutti, una canzone latina ormai finisce sempre in top 10, Nicky Jam chissà se lo riascolteremo in Italia: one hit wonder alert.
  3. Cheerleader: one hit wonder alert.
  4. Maria Salvador: a me non piace, ma J-Ax si è dimostrato ancora rilevante, e non bollito.
  5. Lean On: hit mondiale, però anche Diplo ha alti e bassi (in termini di successo e popolarità) nella sua carriera, e per come è poco attento il pubblico mainstream (in tutto il mondo, eh, non solo in Italia), anche qui quasi quasi mi sento di dire: one hit wonder alert.
  6. El mismo sol: one hit wonder alert grosso quanto una casa.
  7. Take me to church: si, va bene, indie rock, Grammy e quant’altro, ma anche qui: one hit wonder alert.
  8. See you again: il problema è che sembra che in Italia ascoltiamo Wiz Khalifa solo quando fa la colonna sonora di Fast and Furious, prima con We Own It, e quest’anno con See You Agian. Quindi, per il mercato italiano: one hit wonder alert.
  9. Firestone: forse la canzone più antipatica di quest’anno: one hit wonder alert.
  10. Love Me Like You Do: Ellie Goulding prende una nuova direzione e Max Martin produce, va bene.

Capitolo Sanremo

Il Volo, Nek, Annalisa e Lorenzo Fragola presenti sia nelle Top 100 dei singoli che in quella dell’album.

Chiara solo in quella dei singoli.

Malika Ayane, Marco Masini, Dear Jack e Nesli presenti solo nella classifica degli album. Malika Ayane però piazza la non sanremese Senza fare sul serio tra i singoli.

Le classifiche sono state pubblicate dalla Fimi (Federazione industria musicale italiana) e le potete trovare sul loro sito.

Ciao a tutti e baci!!!!!

Annunci

5 thoughts on “Considerazioni veloci sulle classifiche di fine anno

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...