MTV Video Music Awards: ecco le nomination (e i miei commenti)

Fonte: mtv.com/ontv/vma/

Fonte: vma.mtv.com

Puntuali ogni anno arrivano le nomination per i VMA, i premi assegnati da MTV ai migliori videoclip musicali dell’anno appena trascorso.

Per informazioni complete, cliccate QUI.

Per votare, cliccate QUI.

Per la lista completa dei nominati, cliccate QUI.

Lo scopo di questo post è quello di passare in rassegna le categorie su cui mi sento più preparato, esprimere le mie opinioni e dirvi il mio preferito.

Partiamo subito però dai grandi assenti, da coloro che non hanno ricevuto nemmeno una nomination e sono stati clamorosamente snobbati.

  • Lady Gaga. L’ho già detto: G.U.Y. è secondo me uno dei migliori video di sempre. Non riconoscergli nemmeno una nomination è davvero grave.
  • Shakira. Dai, bisogna ammettere che “Can’t remember to forget you” è davvero un gran bel video: non nominarlo nemmeno per “Best collaboration” mi sa davvero di scandaloso.
  • One Direction. Ridendo e scherzando, i cinque ragazzi inglesi negli ultimi mesi ci hanno regalato un video fantastico come “Best Song Ever” e altri due molto particolari (“Story of my life” e “You and I“.) Non premiare il loro lavoro non concedendo nemmeno una nomination è un po’ ingiusto.

Un discorso a parte meritano Katy Perry e Beyoncé. La prima, dopo un anno di grandi video come il colorato “Roar”, l’esagerato “Dark Horse” e il pazzesco “Birthday”, si vede nominata solo un paio di volte per Dark Horse; la seconda invece è l’artista più nominata di quest’anno con 8 candidature (assolutamente meritate): quello che manca per Beyoncé è un premio speciale per aver creduto nella potenza delle immagini come accompagnamento alla musica, e per il suo colpo di genio per aver realizzato un visual album, 14 canzoni accompagnate da altrettanti video, tutti diversi e di ottima fattura.

Gli artisti con più nomination: Beyoncé (8), Eminem e Iggy Azalea (7). Fonte: MTV – Facebook

Ok, detto questo, possiamo passare a dare uno sguardo alla categorie.

Best male: The Monster di Eminem assolutamente no, All of me nemmeno, Happy è carino, ha avuto successo, è particolare perché è il primo video della storia a durare 24 ore, ma non è il massimo. Io poi sono sempre dell’idea di portare quanti più premi possibile in Europa: il video di Stay with me di Sam Smith è degno di nota solo perché c’è una Fiat 500. Io voto Ed Sheeran (video simpatico).

Best female: Problem è caruccio, Fancy è carino, Royals è particolare perché è semplice, ma i veri contendenti qui sono altri due: Partition di Beyoncé  e Dark Horse di Katy Perry. Partition è un video molto accattivante, molto intrigante, esplicito, sensuale e di ottima fattura, ma mi piace come Katy Perry ha osato per Dark Horse: scelgo lei.

Best pop: e che ci fa Wake Me Up di Avicii? Un video “appezzottato” che non merita altri commenti. Tra Problem, Happy, Fancy e Talk Dirty più o meno stiamo là: diciamo che un giorno voto per Iggy Azalea e uno per Jason Derulo.

Artist to watch: anche qui tifo Europa. Sam Smith o Charli XCX.

Best collaboration: potremmo votare per l’avellinese Raffaella Modugno in Timber di Pitbull, oppure per Katy Perry e Beyoncé (qui nominata per Drunk In Love), ma il mio voto in questa categoria va a Loyal di Chris Brown (c’è un po’ di coreografia), con l’augurio che Chris smaltisca presto i postumi della prigione e torni presto a fare buona musica.

MTV Clubland award: a livello di canzoni tutti i nominati si equivalgono, tutti e cinque sono degli inni festaioli per far casino. Ma a livello di video Grab Her e Turn Down For What sono superiori. Seguendo la mia politica europea, voto i Disclosure e Grab Her.

Best Choreography: Love never felt so good no, perché in fin dei conti sono gli stessi passi di Michael Jackson, Good Kisser di Usher no perché non vedo la coreografia come una parte così importante del video, Talk Dirty no perché è solo il ritornello ad essere davvero coregrafato. Partition ci può stare, anche se sono molti segmenti brevi e diversi, sono tutti molto interessanti e seducenti, e il volo sul divanetto gli fa sicuramente guadagnare punti. Hideway di Kiesza e Chanelier di Sia sicurmente meritano il premio, perchè sono due coreografie imperfette eseguite in modo imperfetto che però sono il centro essenziale del video e risultano essere molto comunicative, in paricolare quella di Chandelier. Probabilmente voterei Sia perché la ballerina mette in mostra un repertorio molto più ampio di movimenti e acrobazie.

Video of the year: passiamo ora alla categoria più importante, in cui secondo me sono assenti ingiustificati Lady Gaga, Katy Perry e Shakira. Diamo ora uno sguardo ai nominati e vediamo chi si merita di più il premio: Fancy no, Happy nemmeno nonostante il grande successo. Drunk in love è un gran bel video ma privo di momenti davvero siginificativi. Chandelier ha una grande coreografia ed è molto comunicativo nonostante sia molto essenziale. C’è però chi è riuscito a fare di meglio e ad avere un grande impatto sulla cultura pop e non solo. Sto parlando ovviamente di Wrecking Ball di Miley Cyrus: se n’è parlato tantissimo di questo video, sappiamo tutti che c’è Miley su una palla da demolizione che cerca di abbattere tutto quello che le capita sotto tiro, e sappiamo tutti che c’è un primo piano di Miley mentre canta e piange per mettere in mostra tutta la sua vulnerabilità. Se non vince Miley Cyrus è una truffa bella e buona.

Ecco qua , questo è tutto. Vi ho dato le mie indicazioni di voto, voi mi fate sapere le vostre? C’è spazio per i commenti.

Ciao a tutti!!!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...