Tormentoni? Mi sa di no…

Siamo a giugno, la caccia al tormentone dovrebbe essere ufficialmente aperta. Queste novità probabilmente non diventeranno il brano più passato dalle radio, ma possono tranquillamente le protagoniste delle vostre playlist per questa stagione, quindi è tempo di scoprire qualche novità.

OK GO – “The writing’s on the wall”

Alzi la mano chi conosce una canzone degli OK GO. Credo che quasi nessuno abbia alzato il braccio, perché penso che ogni volta che guardiamo un video di questo gruppo, siamo troppo impegnati a guardare il video e non prestiamo nessuna attenzione alla musica. Anche qui la storia si ripete: video e brano nelle corde degli Ok Go, quindi brano decente e video degno di essere visto.

Michelle Williams – “Say Yes” (feat. Beyoncé e Kelly Rowland)

Destiny’s Child al completo per il nuovo singolo di Michelle, che sembra più una preghiera collettiva. Il vibe che si respira è molto allegro, a metà tra l’R&B di qualche anno fa e i ritmi tribali. Fa molto piacere rivedere Kelly con i capelli corti.

Mary J. Blige – “Suitcase”

Mary J ha registrato la colonna sonora per il film “Think like a man too”, e questo è il singolo estratto per la promozione. Niente di straordinario, ma con un beat interessante e un’interpretazione grandiosa di Mary J, che rimane sempre una grandissima.

Jason Derulo – “Wiggle” (feat. Snoop Dogg)

Da una canzone dedicata al fondoschiena cantata insieme a quell’allupato di Snoop Dogg non ci potevamo niente di meglio. Orecchiabile, questo sì.

PSY – “Hangover” (feat. Snoop Dogg)

Il re di Youtube torna con questa collaborazione col rapper della West Coast: canzone brutta, trionfo del trash e di fiumi di alcol e divertimenti.

Robin Thicke – “Get Her Back”

Dopo l’inaspettato successo mondiale, Robin Thicke torna al suo mestiere abituale, quello del crooner R&B sentimentale. La storia che c’è dietro questa canzone è brutta, infatti Robin si è lasciato con sua moglie dopo anni e anni di relazione e sta cercando di riconquistarla in tutti i modi, dedicandole addirittura un album intero. Ciò che non mi convince è se lo sta facendo nel modo migliore: da una parte è buono gridare a tutto il mondo il suo amore, dall’altra forse sarebbe meglio lavare i panni sporchi (in questo caso molto sporchi) in casa propria.

Marco Carta – “Splendida ostinazione”

Marco Carta: è sempre un piacere. Mentre Deborah Iurato si gode il successo dopo la vittoria dell’ultima edizione di Amici, è meglio ricordare chi è il primo grande ad essere uscito dal talent di Maria De Filippi. Per il suo ritorno in vetta alla classifica dei singoli, Marco ha scelto questo brano che comincia in modo davvero sorprendente, che sembra segnare davvero una sua svolta artistica, ma invece dalla seconda strofa si ritorna alla classica melodia italiana. Il testo tratta i soliti argomenti amorosi, ma è ben fatto, e il risultato complessivo della canzone è buono, ma se avesse rappresentato qualcosa di veramente nuovo per Marco sarebbe stato migliore.

MIA – Double Bubble Trouble

Se cercate qualcosa di alternativo, sperimentale e poco convenzionale, MIA è sempre la scelta giusta.

Enrique Iglesias – “Bailando”

Ok, questa non è proprio una novità, ma visto che non ve ne avevo ancora parlato e che un po’ di ritmi latini non fanno male per l’estate, ve la segnalo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...