Applausi e ruggiti

Il mood di questo articolo è: non particolarmente ispirato…

Parliamo un po’ della “sfida” tra Applause e Roar, i due nuovi singoli rispettivamente di Lady Gaga e Katy Perry, due tra le più brillanti stelle della musica pop.

Occupiamoci prima di Lady Gaga. Mother Monster era quasi scomparsa dalle scene dalla fine del 2011, poiché nel 2012 è stata impegnata col suo tour mondiale e all’inizio di quest’anno ha dovuto interrompere i suoi concerti a causa di un intervento chirurgico. Ed erano quindi due anni che i Little Monster non ascoltavano più nuova musica dalla loro idola. Ma finalmente Gaga ha pubblicato il suo singolo di ritorno “Applause” durante lo scorso agosto ed è stato un graditissimo ritorno.

Ero curioso di sentire il nuovo materiale di Lady Gaga, per vedere se avesse continuato a seguire lo stile musicale di “Born this way” o se sarebbe ritornata alle sonorità di “The Fame”, che sono quelle che ho apprezzato di più e di cui personalmente sentivo un po’ la mancanza. “Applause” è stata una piacevole sorpresa, perché a mio parere sintetizza e combina queste due anime: è un brano dance/electro che ricorda il suo ultimo album, ma allo stesso tempo è entusiasmante e si respira un’aria più leggera e divertente che invece somiglia di più all’atmosfera di The Fame.

Anche il video è uno spettacolo: artistico, interessante, curioso, strabiliante, c’è di tutto e di più. Veramente bello. Due sono le cose che mi hanno colpito di più: la prima è il fatto che il video dura solo 3 minuti e 35 secondi, giusto il tempo della canzone, non c’è nessuna lunga intro che fa perdere interesse nel video, ed è una cosa piuttosto insolita per Gaga; la seconda è quello strepitoso reggiseno a forma di mani che abbraccia il seno: fantastico.

Passiamo ora invece a Katy Perry: la cantante californiana, a differenza di Gaga, ci aveva tenuto compagnia l’anno scorso con Part of Me, Wide Awake ed il suo film, e sinceramente non mi aspettavo che avremmo ascoltato sua nuova musica già quest’anno. E invece Katy, dopo aver passato qualche mese a dire che avremmo ascoltato un disco più “cupo” rispetto al precedente Teenage Dream, tanto da pubblicare dei video in cui brucia la sua famosa parrucca blu e in cui seppellisce una delle “California Gurls”, è tornata a farsi risentire con “Roar”.

Bé, sinceramente non è che sia una canzone molto cupa, ma d’altronde Katy Perry questo tipo di pop frizzante sa fare, quindi sempre un brano frizzante dovevamo aspettarci. E’ un po’ più seria rispetto a “Last Friday Night”, ma solo perché qui non si parla di feste e festini.

Katy Perry è stata accusata di aver copiato musica e argomento del brano da “Brave” di Sara Bareilles, e in effetti somiglianze ce ne sono parecchie. Però credo che Katy abbia scritto questa canzone prima che uscisse Brave, e che non si sia ridotta all’ultimo momento per cercare qualche idea per il singolo di lancio del suo album. L’aspetto più deludente però secondo me di Roar è che in fin dei conti è una Firework 2.0, perché parla dello stesso argomento, è comunque un invito a migliorarsi e ad essere più sicuri di se stessi. Quindi in pratica Katy si è ripresentata ai fan con una sua vecchia creazione riproposta però in una salsa diversa. E sinceramente questo non mi è piaciuto. Però, come ha detto John Mayer, fidanzato di Katy, “Roar” è davvero un inno, è una canzone così grande che ti conquista subito, a cui è impossibile resistere. Ed ha assolutamente ragione, perché plagio o non plagio, è così orecchiabile ed accattivante che ti rimane in testa già al primo ascolto (e ti fa stare meglio, ti ispira fiducia).

Se Katy aveva promesso musica più cupa, non si può dire certo la stessa cosa del video, in cui ci sono scenette simpatiche, un bikini sexy leopardato e un elefante con le unghie smaltate: video sicuramente ben fatto, ma niente di artistico.

Se devo dire qual è la migliore tra Applause e Roar, dico senza dubbio Applause, perchè sia il video che la canzone sono più ricercati e dimostrano un valore artistico maggiore. Katy Perry è molto brava, è una cantante pop con molte qualità, e non solo un bel faccino, ma Gaga è straordinaria. Punto, questo è il mio parere.

Se volete esprimere il vostro, c’è tanto spazio per i commenti.

Ciao a tutti!!!!!!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...