Novità di agosto

One Direction – “Best Song Ever”

Gli One Direction non saranno certamente degli artisti rivoluzionari, con tantissimi talenti e con uno stile unico nel loro genere, però quello che fanno lo sanno fare maledettamente bene. Dicono sempre che si rifiutano di fare quegli “stupidi passi di danza” come le boyband anni 90, ma intanto in ogni loro video stanno entrando a far parte sempre di più alcune piccole coreografie. E come i Wanted, anche loro si confrontano con Backstreet Boys e Take That.

Selena Gomez – “Slow Down”

Una Rihanna meno esplicita. Selena Gomez mi piace, sta diventando una postar credibile senza ricorrere ad eccessi nel look e nel comportamento (come il suo caro Bieber).

Naughty Boy – “Lifted” (feat. Emeli Sandé)

Naughty Boy è sicuramente uno da tenere d’occhio. Davvero sorprendente. Aspettiamo ora l’uscita dell’album “Hotel Cabana” per farci una migliore idea su questo promettente produttore inglese.

Big Sean – “Fire”

Big Sean da un po’ di tempo se ne va in giro dicendo che il suo album di prossima uscita “Hall Of Fame” sarà un capolavoro. Se queste sono le premesse, allora siamo sulla buona strada: questo è l’hiphop che mi piace tanto. Forse un po’ troppo barocco alla Kanye. Il video però è una cavolata pazzesca: Miley Cyrus che si spara le pose.

Flaminio Maphia – “Allagrande”

Ormai sono anno che parliamo di crisi, ed ecco un tentativo made in Italy di esorcizzarla e di metterci di fronte ai nostri vizi ed errori.

Justin Timberlake – “Take Back The Night”

JT ci aveva promesso un altro album più danzereccio rispetto a 20/20 entro la fine dell’anno, ma mi aspettavo qualcosa che ricordasse di più “My love” e non qualcosa che assomigliasse al sound della Motown. Video caruccio, la canzone scorre con facilità nonostante i sei minuti di durata, ma il ritornello è debole e poco incisivo. Non mi piace come è vestito Justin nel video, sembra che indossi un giubbotto antiproiettile.

Olly Murs – “Right Place Right Time”

Già c’erano presunte somiglianze tra “Troublemaker” e “Misery” dei Maroon 5. Ora ditemi voi se non c’è una forte analogia tra l’intro di questo nuovo singolo e “Not Over You” di Gavin Degraw. E poi questo video celebrativo delle cose fatte in carriera… stai in giro solo da 3/4 anni, e sei affermato veramente solo nel Regno Unito, non è il caso di esaltarsi troppo.

Rizzle Kicks – “Lost Generation”

I Rizzle Kicks sono indubbiamente bravi: producono musica fresca ed accattivante ma allo stesso tempo fanno proprie le sonorità degli anni 20 (e infatti il loro album in uscita si chiama “Roaring 20s”) ed affrontano un tema di attualità come quello dell’invasione dei mass media (blog inclusi) nelle nostre abitudini quotidiane.

Blue – “Break My Heart”

Sono invecchaiti e maturati, ma rimangono sempre affascinanti e gradevoli da ascolatre, non possono essere considerati solamente un fenomeno per teenager. Purtroppo però non stanno godendo dello stesso successo che hanno avuto i Take That in seguito alla loro reunion. Peccato.

Ciao a tutti!!!!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...