1 Doppietta

Complimenti agli One Direction per aver realizzato una doppietta nelle classifiche inglesi: #1 tra i singoli con “Little Things” e #1 tra gli album con la loro seconda opera “Take Me Home”.

Certo che questo per gli 1D è stato un anno molto importante e molto fantastico: hanno venduto milioni di copie, conquistato milioni di fan, cantato su migliaia di palchi, vinto qualche premio, fatto una pubblicità ed hanno trovato il tempo per incidere il loro secondo disco, il suddetto Take Me Home, per continuare il loro fenomenale successo. Gli ingredienti per il loro successo sono: 

– doti canore (esempio Liam e Harry);

– fan che impazziscono per i loro bei faccini e per i loro capelli;

– non sembrano tirarsela più di tanto;

– Twitter, Facebook e Youtube, con i quali comunicano ogni istante con i fan, che grazie ai social network possono raggrupparsi in una potente community;

– belle canzoncine pop;

– sembrano davvero divertirsi, sembrano proprio cinque scemi quando stanno insieme, per adesso non credo che finiranno per sciogliersi a causa di lotte intestine, però bisogna sempre controllare come si evolverà col passare del tempo la loro alchimia.

Parliamo ora di Little Things, brano che li ha riportati in cima alla classifica inglese dopo un anno di distanza dall’ uscita di “What Makes Beautiful”. LT è un brano scritto da Ed Sheeran circa quattro anni fa, perso e ritrovato qualche mese fa, giusto in tempo per regalarlo ai suoi compatrioti. Quando si dice il destino… LT è una ballata tipica di Sheeran, solamente voce e chitarra, semplice ed immediata. Niente di sofisticato, una canzone che colpisce il cuore all’istante per la sua essenzialità. Anche il testo ricalca la frugalità della base: un innamorato che decanta alla sua amata tutte le piccole cose della quotidianità che rendono speciale il loro rapporto. Concept molto semplice, comune ed universale. Tutto questo amore è però condito da una nota di amarezza: tutte le canzoni di Ed Sheeran mi comunicano questa sensazione, come se ci fosse la paura che questo rapporto così bello, intimo, puro e delicato possa tutto d’un tratto spezzarsi.

Questa canzone diventerà sicuramente il brano preferito di molte coppiette, da ascoltare nei momenti di intimità o da ballare teneramente abbracciati al matrimonio fra qualche anno. Anzi, secondo me questa canzone ha tutte le potenzialità per diventare un classico degli anni ’10, la “Back For Good” di questo decennio.

Complimenti ad Ed, a Louis-Niall-Zayn-Harry-Liam, e a tutti gli artisti inglesi, che in questo momento riescono sempre ad inventarsi qualcosa di interessante.

Ciao a tutti!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...