VMA 2012 – Parte Seconda

Diamo ora invece uno sguardo più approfondito alle nomination, in particolare a qualche categoria nello specifico.

Cominciamo con il Best New Artist: Glad you came dei The Wanted ha avuto un buon successo in America, gli 1D hanno un esercito di fan disposte a tutto per votarli; Carly Rae Jepsen ha infettato il mondo con un virus contagiosissimo, lo stesso hanno fatto i Fun, Frank Ocean è forse quello meno popolare. Secondo me i favoriti sono gli 1D, seguiti da CRJepsen, ma attenzione a Ocean, che porta forse dalla sua una maggiore qualità e che potrebbe bissare il successo degli Odd Future in questa categoria.

Best Choreography, categoria sempre molto interessante. Where have you been di Rihanna segna finalmente il ritorno di Riri ad un video con una coreografia come si deve, il moonman non sarebbe immeritato. Countdown di Beyoncé, plagio o no, ha comunque una grande coreografia, e con Beyoncé si va sempre sul sicuro in fatto di danza. Chris Brown è un altro ballerino professionista, ma in Turn up the music le movenze non sono proprio il massimo. Levels di Avicii e Dance Again di J.Lo di buon livello. Beyoncé leggermente favorita, ma occhio a Rihanna.

Best Hip Hop video. La vedo dura per Childish Gambino, in mezzo a tanti nomi molto più forti. Per il resto è una lotta abbastanza equilibrata, essendo tutti di livello almeno sufficiente. Kanye West, sia con Mercy che con Paris, non è mai banale. Curiosa la storia del video di Drake, tante curve festanti in Beez in the trap di Nicki Minaj. Probabilmente il migliore è Paris, di grande impatto, diretto da Yeezy in persona, ma gli altri non sono male, e Drake e Nicki hanno probabilmente maggior appeal sul pubblico di votanti. Staremo a vedere se Minaj sarà in grado di ripetersi in questa categoria, che ha già conquistato l’anno scorso. Forza Kanye West.

Best Pop video. Non mi venite a dire che Boyfriend è un bel video! 4 macchine, 4 femmine, 15 secondi lordi di coreografia di bassissimo livello. E questo sarebbe il re del pop? Neanche What makes you beautiful è un grande video, sono solo 5 teenager al mare in compagnia. We are young, carino ma non spettacolare. We found love molto teatrale, passionale, violento, crudo, ma sinceramente non è tutto sto splendore. E’ bella tutta sta storia di Rihanna col sosia biondo di Chris Brown che hanno tanti alti e bassi ma sembrano inseparabili, ma l’unica cosa veramente entusiasmante è quando Rihanna vomita carta. Del video dei Maroon 5 onestamente non ho capito una mazza della storia, ma è ben fatto, abbastanza spettacolare, location all’aperto, abbastanza sentimentale… sinceramente è il mio preferito. Riuscirà qualcuno (Navy, Directioners, ecc) a sconfiggere le Beliebers?

Best Male video. Che povertà! Tralasciamo Bieber, eccoci a Take Care di Drake. Canzone stupenda, ma video non all’altezza, sono solamente immagini montate una dopo l’altra. Cosa c’entrano la neve sulle montagne, Rihanna bionda e un toro con le corna? Questo potpourri di scene crea un’atmosfera triste che si addice al brano, ma… boh. Turn Up the music di Chris Brown molto spettacolare, coreografie spinte al limite, forse troppo, ma nemmeno è un granché. Usher invece in Climax sta pensieroso nel bosco, fa l’amante e canticchia. Sempliciotto, ma un po’ curioso. Swim good di Frank Ocean è forse quello più curioso: anche lui se ne sta pensieroso nel bosco, se ne va in giro con la katana… Parecchio deluso da questa categoria, forse perché conosco poco i video, visto che alcuni non li ho mai visti in tv, altri si sono visti molto poco. Ma meno male che c’è Youtube.

Best Female video. Love you eccetera eccetera di Selena Gomez è carino, è curioso il fatto del karaoke, così tutti possiamo sapere le parole, ma alcune scenette sono troppo fastose, fantasiose e colorate. Starships di Nicki Minaj non è un granché, anche qui scenette molto fastose e colorate. We found love è troppo trasgressivo, troppa droga, troppo fumo, troppo sesso, troppo dolore. Love on top è carino, ma è solo Beyoncé con 5 ballerini che si cambiano costume, non è certo geniale come Single ladies. Part of me ha una bella storiella, è curioso vedere da abbastanza vicino l’addestramento di una marine, è una prova di forza per una ragazza che passa un brutto momento nella vita sentimentale. La qualità però non  è elevatissima, diciamo che il contenuto è più pregevole. Qua veramente sono tutti possibili vincitrici.

Video of the year. Chi sarà il successore di Firework? Di Take Care e We found love ne abbiamo già parlato, e si è capito che non sono i mei preferiti. Wide awake di Katy Perry lo trovo di cattivo gusto e abbastanza pacchiano. Somebody that I used to know ha un’idea geniale, body painting graduale, mimetico e camaleontico. Video semplice e idea non banale, poca spesa e massimo risultato. Non un pezzo di storia della musica però. E poi c’è Bad Girls di M.I.A., artista di cui forse quest’anno si è parlato di più solo per il dito medio al Superbowl. Non so come hanno fatto, ma quelli di Mtv mi hanno davvero stupito. Bad Girls si merita di vincere il Moonman come Video of the year. Nel video c’è tutto: un minimo sindacale di coreografia, una buona dose di swag, una bella location esotica all’aperto, buona qualità dell’immagine, giusta dose di colore, una 156, alcune Bmw… E anche tutta la confusione che fanno le macchine può essere considerata coreografia. Non so se è il migliore video dell’anno ma tra questi 5 sicuramente lo è. Io voto MIA.

Spero che vi sia piaciuto l’articolo. Se voi avete altri video preferiti o altro da dire, commentate pure!

Ciao a tutti!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...